Вт., 03/05/2022 - 15:42

A quanto pare esistono ancora le mezze stagioni!

Sono infatti state osservate specie svernanti in pianura padana, come Tordo bottaccio (Turdus philomelos), Passera scopaiola (Prunella modularis), Beccaccia (Scolopax rusticola) e Peppola (Fringilla montifringilla), prossime ormai a migrare verso il nord Europa; a loro fianco i primissimi individui di specie migratrici su lungo raggio, in arrivo dall’Africa sub-saharina, dove hanno passato l’inverno, come Cuculo (Cuculus canorus), Usignolo (Luscinia megarhynchos), Rigogolo (Oriolus oriolus) e Codirosso comune (Phoenicurus phoenicurus)… quest’ultime potrebbero fermarsi a Santa Giustina a nidificare, o anch’esse continuare la migrazione verso nord… insomma un autentico via, vai, su scala planetaria, come ben si addice al ruolo di steppinng stone del sito!
Ovviamente presenti anche specie sedentarie o migratrici su corto raggio, già nel pieno del periodo di nidificazione, come testimoniato da comportamenti riproduttivi inconfondibili, come il melodico e insistito canto delle Capinere (Sylvia atricapilla), il volo “a festoni” del Colombaccio (Columba palumbus) o il tambureggiare ritmico del Picchio rosso maggiore (Dendrocopos major).